Another great review by my idol Giosuè Impellizzeri (Italian)

È un buon momento per il potentino Vincenzo Salvia, di diritto tra gli italiani che abbracciano con più criterio e consapevolezza gli stilemi della synthwave music. Ispirato dal recente scandalo che ha travolto la casa automobilistica di Wolfsburg, Salvia orchestra sapientemente melodie ed armonie evocate dalla synth music degli anni Ottanta, specialmente quella applicata in cinematografia (Moroder, Faltermeyer, Vangelis). La tavolozza dei suoni di “The Awakening Of The 1982 Golf GTD” profuma tanto di Kavinsky e il raddoppio ritmico, che squarcia la stesura in più parti, rinforza ulteriormente il gancio con le pellicole di un passato mai trascorso del tutto. Altrettanto evocativa è “Dieselgate” in cui si cela un retrogusto space-italo, per anni riportato in auge quasi esclusivamente da artisti localizzati tra Francia, Germania ed Olanda. Tocco più orchestrale e melanconico in “Passat Murder” col basso rotolante e struggenti linee melodiche che lo fanno assomigliare ad un Savage attualizzato per il pubblico del nuovo millennio. Mentre Volkswagen perde punti in borsa Salvia continua a far salire le proprie quotazioni in ambito musicale.

Original link here

Advertisements

Enter your comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s